Termoconvettori: come ‘aiutarli’ a dare il meglio, quali accorgimenti adottare

Quando si usa un termoconvettore si dovrà fare attenzione a piccoli accorgimenti per sfruttarne appieno il potenziale. Basterà, ad esempio, avere l’accortezza di chiudere porte e finestre nelle ore notturne per non vanificare il lavoro del dispositivo. Chiudere varchi di accesso dell’aria esterno oltre a creare spifferi fastidiose vanifica il ‘tesoretto’ termico accumulato per ore dimezzando l’efficacia dell’apparecchio. Altro accorgimento è vestirsi pesanti o, quantomeno, a cipolla nella stagione invernale, in modo da potersi alleggerire se si avverte troppo caldo, ma non si può pretendere di girare per casa in t-shirt e calzoncini d’inverno, quando si gela. Ricordiamoci che i termoconvettori scaldano, ma non fanno miracoli. Da prendere in considerazione anche un ‘aiutino’ da dare al termoconvettore. Come?

Magari, acquistando una termocoperta, non solo per scaldare il letto, ma anche da mettersi addosso, a mo’ di mantello, quando si gira per casa o si sta belli spaparanzati sul divano davanti alla tivù. In questo modo il tepore arriverà dall’accessorio che si indossa e non servirà impostare a palla i termoconvettori. Anche isolare il tetto può essere una soluzione. La casa potrebbe diventare più calda d’inverno e più fresca d’estate con una buona coibentazione e, quindi, si potrebbe sentire meno il bisogno di ricorrere spesso e volentieri all’aiutino del termoconvettore. Se, poi, si sta costruendo una casa nuova o ristrutturando la vecchia si potrebbe pensare a installare un impianto di riscaldamento ad uso domestico che faccia leva sul condizionamento del meccanismo a split o a gas idronico. Costosi?

Certo, questi impianti innovativi costano di più, è innegabile, ma è altrettanto innegabile il fatto che si potranno apprezzare alla lunga i benefici che si portano dietro, riassumibili in due caratteristiche di base: migliore distribuzione del calore e maggiore efficienza energetica. Come si può vedere, prendersi del tempo per informarsi prima dell’acquisto sulle specifiche di un prodotto che dovrà servire a farci vivere meglio e in modo più confortevole dentro casa non è una perdita di tempo. Ritrovarsi in casa un apparecchio riscaldante in grado di fare il suo lavoro presto e bene ci ripagherà del sacrificio fatto per trovarlo e acquistarlo, ammesso e non concesso che sia la scelta giusta. Avete dubbi? Potete provare a scioglierli consultando le risposte in questa faq sui migliori termoconvettori.

Potrebbero interessarti anche...