Padella o crepiera?

Quando vogliamo preparare una crepes sicuramente ci troviamo davanti ad un bivio, infatti possiamo scegliere se munirci di una padella per le crepes, oppure di una crepiera elettrica.

Le caratteristiche tecniche delle varie padelle per le crepes ci possono sicuramente aiutare a capire qual è il modello giusto da acquistare. Sicuramente le dimensioni sono uno dei criteri per scegliere questo strumento, in genere la crepiera padella si presenta con forma rotonda, base piatta e bordi bassi in modo da poter favorire un disco omogeneo e una cottura molto uniforme. La forma rotonda di diametro diverso ci permette anche una farcitura perfetta mentre dall’altro lato la base piatta e i bordi bassi ci possono consentire l’uso della spatola per staccare, girare e ripiegare l’impasto.

Sicuramente queste padelle devono avere una buonissima antiaderenza che è un carattere imprescindibile per una buona padella per crepes dato che dovrà assicurare una buona gestione dell’impasto. Di base in commercio possiamo trovare una serie di padelle per crepes rivestite in teflon, ceramica, pietra lavica o particelle minerali. I materiali che vengono utilizzati per queste padelle sono ottimi per assicurarci la massima antiaderenza e sicurezza alimentare. Ci sono anche dei modelli in acciaio inox e varianti in alluminio profuso che hanno un manico in ghisa, plastica o legno, anche se occorre strizzare l’occhio al rivestimento interno. Il teflon è sicuramente però il materiale più utilizzato in assoluto, e c’è da dire che tutti gli altri tipi di rivestimenti sono comunque sicuri per la salute e duraturi nel tempo.

Se volete però uno strumento che sia molto più comodo e funzioni anche senza l’utilizzo dei fornelli, di sicuro dovrete indirizzarvi sulla crepiera elettrica. Questo tipo di crepiere risolvono i dubbi inerenti alla dimensione e alla compatibilità con il piano cottura, lasciando spazio anche ad un’analisi diversa. Le crepiere eletteriche possono essere anche professonali, e sono dei modelli decisamente molto costosi pensati ovviamente per cucine professionali, decisamente non adatti in casa anche a livello di consumi o dimensioni. Invece i modelli casalinghi possono anche essere molto economici e ci consentono di avere una buona piastra che cuoce le crepes.

Se volete avere maggiori informazioni in merito vi consiglio di cliccare su questo link e visitare il sito www.sceltacrepiera.it

Potrebbero interessarti anche...