Lavasciuga: gli ‘extra’ nei modelli di ultima generazione

Come scegliere una lavasciuga? Sembra facile, ma come tanti altri prodotti anche in questo caso la scelta non è scontata, non tanto per la qualità del modello che potrebbe essere il migliore sul mercato, ma per la difficoltà ad individuare i modelli che potrebbero fare meglio al proprio caso, in quanto ognuno ha esigenze diverse. Al pari di lavatrici e asciugatrici, anche per quanto riguarda le lavasciuga i brand fanno a gara nel proporre il modello più attrattivo e appetibile, anche in fatto di prezzi. La competizione di mercato si gioca sugli optional, sempre inediti e di forte appeal sul consumatore. Le migliori lavasciuga di ultima generazione  sfoderano l’opzione Duo Dry che si basa sull’utilizzo simultaneo di due cestelli che possono anche essere indipendenti l’uno dall’altro, il cui ruolo è assicurare lavaggi ‘stellari’ in modalità ‘salva-consumi’.

Questa tecnologia è uno dei sistemi extra che rende inconfondibili i modelli che ne sono dotati ed è programmabile dal monitor ‘touch screen’ delle lavasciuga più digitalizzate. Solitamente, si trova in modelli capienti fino a 12 chili e con un package di programmi e opzioni che possono arrivare fino a 30. Oggi le lavasciuga più evolute montano motori Direct Motion, fra i più silenziosi in circolazione con soglie db minime. Per attutire i rumori in fase di funzionamento anche gli oblò sono rivestiti con imbottiture che hanno anche il compito di proteggere gli indumenti durante il doppio ciclo di lavaggio e asciugatura. Il risultato ne beneficia, in quanto grazie ai nuovi sensori e funzionalità accessorie di cui godono le ‘new entry’ il bucato esce dal cestello impeccabile e senza macchie.

Oggetto di una rivoluzione tecnologica dedicata anche le compatte, modelli ‘smart’ che si avvalgono di una marcia in più grazie alla dotazione di opzioni avanguardistiche come i motori Inverter dalle alte performance in termini di velocità e il Dual Sense in grado di regolare in automatico il livello della temperatura. Nel progettare le lavasciuga di ultima generazione molta attenzione viene riposta nelle tecnologie ‘eco’ in un’ottica di risparmio ambientale a impatto vicino allo zero. In questa logica produttiva si inquadrano le Eco Hybrid,  lavasciuga improntate al risparmoi di acqua ed energia elettrica in grado di asciugare a secco o in maniera tradizionale, in ogni caso sempre ecosostenibili, in grado di igienizzare già a 30 gradi.

Potrebbero interessarti anche...