English French German Italian Japanese Portuguese Spanish

Home Chi Siamo Motivazioni, natura e missione

Motivazioni, natura e missione

Il nostro sito nasce da un’attenzione particolare ad alcune formule che leggiamo nel Nuovo Testamento, nei messaggi del Papa e nel repertorio liturgico cristiano. In particolare, ci hanno mosso alla realizzazione di questo spazio le parole di Gesù «Predicate il vangelo ad ogni creatura» (Mc 16: 15), quelle di San Paolo «Guai a me se non predicassi il vangelo» (1Cor 9: 16) e l’affermazione del Santo Padre Benedetto XVI: «compito primario del sacerdote è quello di annunciare Cristo», perché «quanto più le moderne tecnologie creeranno relazioni sempre più intense e il mondo digitale amplierà i suoi confini, tanto più egli sarà chiamato a occuparsene pastoralmente, moltiplicando il proprio impegno, per porre i media al servizio della Parola» (messaggio per la XLIV giornata mondiale delle comunicazioni sociali). Inoltre, nella liturgia del 16 maggio 2010, abbiamo pregato il Signore affinché «i sacerdoti e gli operatori della pastorale non temano di inserirsi nel mondo digitale per informare e formare al Vangelo e alla vita della Chiesa».

 Un sito web non è solo una vetrina mondiale, ma anche un luogo di ascolto e di accoglienza. In tal senso, ci proponiamo di coniugare lo spazio web con alcuni tra i messaggi più significativi della Sacra Scrittura:

 «Amatevi gli uni gli altri» (Gv 15: 17)

 «Chi non accoglie il Regno di Dio come un bambino, non entrerà in esso» (Mc 10: 15)

 «Venite, benedetti dal Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi» (Mt 25: 34)

Il sito aspira a divenire uno stimolo all’ascolto e alla messa in pratica della Parola, un luogo di accoglienza aperto alla speranza, un invito al dialogo, alla comprensione, alla giustizia e alla solidarietà. Attendiamo i suggerimenti, i consigli, la collaborazione e l’entusiasmo di tutti, in modo speciale dei giovani.

Vorremmo concludere con l’esortazione che il Santo Padre Benedetto XVI ha rivolto in occasione della XLIII giornata mondiale delle comunicazioni sociali: «A voi, giovani, che quasi spontaneamente vi trovate in sintonia con questi nuovi mezzi di comunicazione, spetta in particolare il compito della evangelizzazione di questo "continente digitale". Sappiate farvi carico con entusiasmo dell’annuncio del Vangelo ai vostri coetanei! Voi conoscete le loro paure e le loro speranze, i loro entusiasmi e le loro delusioni: il dono più prezioso che ad essi potete fare è di condividere con loro la "buona novella" di un Dio che s’è fatto uomo, ha patito, è morto ed è risorto per salvare l’umanità. Il cuore umano anela ad un mondo in cui regni l’amore, dove i doni siano condivisi, dove si edifichi l’unità, dove la libertà trovi il proprio significato nella verità e dove l’identità di ciascuno sia realizzata in una comunione rispettosa. A queste attese la fede può dare risposta: siatene gli araldi!»

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 01 Aprile 2011 16:57 )

 


Cerca nel sito
Visite
Oggi5
Questo Mese779
Totali (dal 15/01/2011)139904